Logo Università degli Studi di Milano



 
 

Riviste elettroniche  

DIKE

Dike (per le annate 1998-2007 Led on Line; per le annate 2007-2010 Academia Verlag) è la prima rivista dedicata in modo specifico allo studio del diritto greco ed ellenistico.

La rivista pubblica articoli attinenti al diritto e alle istituzioni del mondo greco - dall’età micenea fino alla conquista romana - contribuendo in maniera internazionalmente riconosciuta alla conoscenza di un aspetto fondamentale della civiltà greca.

Nell’intenzione dei suoi fondatori, la rivista va ad integrare ed ampliare la produzione scientifica contenuta negli Atti dei Convegni di Diritto Greco pubblicati sotto il nome Symposion, organizzati periodicamente presso università europee e americane fin dal 1971. Oltre ai membri del Comitato Organizzatore dei Symposia, altri esponenti di questo campo di studi specialistico - sia italiani che stranieri - sono pertanto presenti nel Comitato Scientifico della rivista.

Conformemente ai caratteri specifici del diritto greco antico, la rivista è aperta alla collaborazione non solo degli storici del diritto, ma anche degli storici della società e dell’economia greche che sviluppino tematiche di ricerca di interesse giuridico.

 

ITALIAN INTELLECTUAL PROPERTY

Italian Intellectual Property è l'unica rivista in lingua inglese relativa al diritto della proprietà intellettuale in Italia e ha lo scopo di favorire il diffondersi delle conoscenze in materia di diritto proprietario (più nello specifico brevetti, marchi, disegni, modelli e diritto d'autore).

Questa iniziativa editoriale mira, sin da suo esordio nel 2002, a portare all'attenzione del pubblico internazionale gli sviluppi della legge e della pratica nel campo della proprietà intellettuale in Italia, un argomento di grande interesse per gli operatori stranieri che interagiscono in maniera sempre più stretta con il mercato italiano.

Pubblicata dal 2002 al 2007 in un formato off-line, IIP è ora disponibile esclusivamente on-line su iniziativa della Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Milano. I contenuti possono essere liberamente consultati e scaricati dagli utenti.

Torna ad inizio pagina